Lo statuto Il consiglio soci 2020 Iscrizioni per il 2020 Atto costitutivo

    logo
    A.g.a.e. associazione guide ambientali europee

20 novembre 2020

Siamo costretti ad inviare un nuovo comunicato in seguito ai commenti che circolano, ma non inviati direttamente all'associazione, dopo avere scritto due giorni fa in merito alla possibilità di effettuare sopralluoghi nelle zone dichiarate Rosse in quanto al rischio di contagio da COVID19.

In questo particolare periodo tutti NOI siamo molto stanchi ed è molto difficile sopportare le tante limitazioni alle libertà personali e professionali imposteci per arginare il contagio; in più dobbiamo sopportare pesanti difficoltà economiche.NOI abbiamo bisogno di riprendere prima possibile il lavoro e l'esigenza più sentita è quella di iniziare a programmarlo, cosa che deve essere fatta anche attraverso sopralluoghi per proporre nuovi itinerari o verificare quelli conosciuti: 

NOI” tutti siamo i soci A.g.a.e., tutte guide ambientali professioniste che ritengono i sopralluoghi un'esigenza primaria ed essenziale per la nostra professione.

Tuttavia riguardo alla possibilità di una certificazione che ci viene richiesta per poter effettuare sopralluoghi non possiamo mettere per iscritto ciò che nessuna autorità interpellata ha voluto scrivere.
Il nostro primo interlocutore è la Regione Toscana, che ha la maternità della normativa quadro della nostra professione, ma ci confrontiamo anche con le altre categorie del comparto turistico e con gli altri Enti interessati.

Ogni giorno il Consiglio sta “martellando” i canali che dovrebbero darci delle risposte e speriamo di averne quanto prima, ma sinora non abbiamo avuto risposte univoche o chiarezza . 

Adesso quanto mai, come Soci, siamo tutti chiamati a fare la nostra parte: vi invitiamo quindi a condividere con il Consiglio dell'associazione qualsiasi contributo se, con maggiore fortuna di NOI, siete riusciti ad ottenere risposte che chiariscano i tanti dubbi che abbiamo  tramite interrogazioni ad Uffici e Organi amministrativi e di controllo.


E' evidente che i pareri che circolano in rete - e che fanno molto effetto, come tali - non hanno nessun valore giuridico che possa tutelare la guida in caso di contestazioni, soprattutto se ci si trova di fronte a zelanti autorità di Polizia.


Come Associazione di Categoria non è nostra intenzione farci pubblicità sostenendo l'insostenibile nè creando false illusioni, o creando i presupposti per estenuanti iter giudiziari per difenderci in caso di contestazioni (sebbene oggetto di polizze di tutela legale di categoria): semplicemente ci adeguiamo alle disposizioni di legge pur mettendo in campo tutte le nostre forze per contrastare e modificare quello che riteniamo un ostacolo alla nostra professione.


In attesa di risposte chiare da parte delle Pubbliche Amministrazioni sulle attività consentite o meno in Zona Rossa, e augurandoci che la clausura sia più breve possibile, vi assicuriamo che il Consiglio di A.g.a.e. sta intanto seguendo con attenzione gli emendamenti che verranno fatti al decreto "Ristori 3" in modo che possa essere almeno in parte lenito il nostro sacrificio.


il consiglio.

18 novembre 2020

Iin seguito alle tante richieste di chiarimenti che ci vengono fatte dai nostri soci su un una posizione ufficiale di A.g.a.e. circa la possibilità a meno di accompagnare gruppi oppure fare sopralluoghi, si conferma che, da quanto si legge sul Dpcm e allegati, è possibile uscire per andare a lavoro per comprovate esigenze.
Comprovate significa che si deve essere in grado di dimostrare che si sta andando (o tornando) al (dal) lavoro, che è una esigenza urgente, improrogabile e non rimandabile,
dimostrabile tramite l’auto-dichiarazione; meglio avere con sé contratti, lettere di incarico specifici da parte dei committenti, tesserino di riconoscimento.
Tutto questo fatte salve le interpretazioni delle forze dell'ordine che dovranno valutare la leicità dei comportamenti.

Dichiarazioni o interpretazioni rilasciate da associazioni anche di categoria non hanno nessun valore.

Si sottolinea infine l'importanza di una responsabilità personale generale nel non approfittare della "auto dichiarazione" come escamotage per scopi diversi da quelli lavorativi di Guide ambientali e non danneggiare cosi la categoria con comportamenti fuori dalle prescrizioni

La cosa veramente importante ora è riuscire ad entrare come categoria nel "Ristori 3", 
con Confesercenti stiamo lavorando per questo.

Quindi il messaggio di Agae è:
Impegno, prudenza, senso di responsabilità.

dal martedì 1° dicembre 2020
sarà possibile iscriversi all'associazione
per il 2021

lunedì 19 ottobre 2020

Risultati delle elezioni per il
rinnovo del consiglio

Lo statuto | Il consiglio | soci 2020 | Iscrizioni per il 2020 | Atto costitutivo

Associazione Guide Ambientali Europee già A.G.A.T.
via G.P. Orsini, 44 - 50126 Firenze
Uffici Amministrativi - Via Pandolfini, 9 - 50122 Firenze
info@agae.it
Pec: info@pec.agae.it

confeserventi

realizzazione © a.calamai 2016